S. Teresa, 2 ladri d’auto inseguiti e arrestati dai Cc

S. TERESA DI RIVA – Inseguimento a sirene spiegate nel cuore della notte tra S. Teresa di Riva, Furci Siculo, Roccalumera e Giardini Naxos. I carabinieri hanno inseguito e acciuffato due presunti ladri di Linguaglossa, di 30 e 25 anni, sorpresi mentre smontavano un’auto, una Fiat Punto, in via Sparagonà, alla periferia nord di S. Teresa. Un terzo complice sarebbe riuscito a fuggire. I presunti ladri si sono dati alla fuga a bordo di una Opel Corsa, con la quale erano giunti nel centro jonico. Con i militari dell’Arma alle calcagna hanno tentato di far perdere le tracce imboccando, a Furci Siculo, via Madonna delle Grazie ed il quartiere Villa Dicani. Si sono poi diretti a Roccalumera, dove hanno imboccato l’autostrada in direzione Catania. La loro corsa è però finita a Giardini Naxos dove erano già appostati altri carabinieri, immediatamente intervenuti per bloccare la via di fuga. Giunta allo sinvolo autostradale, l’Opel Corsa ha sfondando, al casello, la barriera del telepass nell’intento di puntare dritto verso la statale 114 ed invece l’auto è andata a sbattere contro un’auto in sosta. Uno dei tre  presunti ladri a bordo è riuscito a scappare, gli altri due sono stati arrestati al termine della rocambolesca operazione coordinata dal comandante della stazione dei carabinieri di S. Teresa di Riva Maurizio La Monica e dal capitano Domenico Albanese.

Leave a Response