Messina. Turismo, incontro Provincia-Comuni

MESSINA – I sindaci dei 108 comuni della provincia di Messina sono stati chiamati questa mattina a raccolta dal presidente della Provincia regionale Salvatore Leonardi. A palazzo dei Leoni si è tenuto un incontro tra i rappresentanti della Provincia, presente anche il vice presidente Sutera, e quelli dei Comuni. L’amministrazione Leonardi intende avviare un confronto con gli enti locali, prima della definitiva approvazione del piano urbanistico provinciale. Il documento – come è stato spiegato dai tecnici – offrirà le linee guida per la pianificazione e lo sviluppo territoriale della provincia di Messina. Un territorio che vanta diverse risorse, dall’ambiente agli insediamenti abitativi. Due mari, lo Ionio ed il Tirreno, i monti Nebrodi e Peloritani ed una serie di piccoli villaggi e centri storici che già interagiscono tra di loro e possono rappresentare un punto di partenza per la costituzione dei distretti turistici. “C’è la necessità di ascoltare gli enti locali – ha ribadito Leonardi – ed ascoltare i suggerimenti che provengono dalle varie comunità”. L’approvazione del piano urbanistico territoriale, infatti, detterà regole precise anche sugli interventi nei vari comuni. Fondamentale sarà anche il rapporto tra Messina, città capoluogo, ed i centri della provincia. Dopo la fase di concertazione e confronto con gli enti locali, il Piano approderà in consiglio provinciale. Subito dopo sarà avviata la fase operativa. Non tutti i rappresentanti, però, stamani erano presenti all’appuntamento. Per quanto riguarda il nostro comprensorio si sono presentati solo gli amministratori di Alì Terme, Antillo, Casalvecchio, Giardini Naxos, Letojanni, S. Teresa di Riva e Taormina. Una iniziativa lodevole quella della Provincia regionale ma di non facile attuazione anche perché , per dirla alla siciliana, nei nostri Comuni manca dall’acqua al sale. In pratica, sempreché si iniziasse a pianificare fin da subito il settore turistico, i tempi di attesa sarebbero biblici. “Con rammarico – ha commentato il consigliere provinciale di An Giuseppe Lombardo, di Roccalumera – oggi ho dovuto constatare l’ennesima occasione persa per il nostro territorio, a causa della assenza dei sindaci del nostro comprensorio, alla riunione che si è tenuta alla Provincia per il Piano Territoriale Provinciale e sulla formazione dei distretti turistici ai sensi della legge  10/2005. Su trentuno comuni invitati della zona jonica – ha sottolineato Lombardo – erano presenti solo nove sindaci, Alì Terme, Antillo, Casalvecchio, Francavilla, Giardini Naxos, Letojanni, S. Domenica di Vittoria, S. Teresa di Riva e Taormina. Quasi tutti assenti i comuni dell’Unione, e poi continuano a parlare di sviluppo e di programmazione del territorio. I nostri sindaci hanno perso l’ennesima occasione per partecipare a processi di sviluppo e non subirli come è sempre accaduto”.

Leave a Response