L’on. De Luca a Roma per dire ”Nui vulemu u ponti”

“Luttu siculo” e “Nui vulemu u ponti”. Sono questi gli slongan che campeggeranno nelle oltre mille magliette che questa sera a Messina verranno consegnate a coloro che da Messina partiranno alla volta di Roma, per partecipare, domani, alla grande manifestazione a favore del ponte sullo Stretto organizzata dal Movimento per l’Autonomia di Raffaele Lombardo, davanti Palazzo Chigi. L’iniziativa messinese è firmata Cateno De Luca, deputato regionale del Mpa, che ha voluto così predisporre dalla città dello Stretto il corteo funebre della Sicilia “per manifestare contro il tentativo del Governo di boicottare la realizzazione della grande opera, vitale per lo sviluppo della regione e dell’intero meridione”. E come nella migliore tradizione siciliana la “veglia funebre” comincerà questo pomeriggio, alle 17.30, in uno dei padiglioni della Fiera di Messina, dove sono state organizzati canti, balli e degustazioni di prodotti tipici: tutto per intrattenere gli occupanti dei 10 pullman che alle 20.30 partiranno per la “marcia su Roma”, come De Luca definisce la manifestazione di domani. Prima della partenza però verrà officiato il singolare e simbolico funerale di mezzo ponte e della Sicilia dentro la bara che sarà portata a spalla davanti a Montecitorio, per rivendicare la necessità di realizzare il ponte sullo stretto di Messina.

Leave a Response