Alì Terme. Svincolo A/18, sollecitati i deputati messinesi

ALI’ TERME – Il presidente del Consiglio comunale di Alì Terme,  e capogruppo consiliare dell’Unione dei comuni delle valli joniche e dei peloritani, Nino Muscarello, ha inviato una lettera  alle autorità istituzionali della provincia, per sottoporre all’attenzione degli stessi, l’importantissima vicenda relativa alla realizzazione dello svincolo autostradale di Alì Terme. La missiva è stata inviata all’ assessorato regionale Territorio ed Ambiente, al presidente dell’Unione dei Comuni, al sindaco di Alì Terme ed a tutti i deputati regionali e nazionali messinesi. Alle autorità citate ed in particolar modo all’assessore regionale al Territorio ed ambiente, Muscarello chiede di sapere “i motivi per cui, nonostante il progetto sia stato da oltre un anno celermente inviato dall’amministrazione comunale di Alì Terme, a tutt’oggi si è ancora in attesa del nulla osta di impatto ambientale”. Al presidente dell’Unione dei comuni, invece, Muscarello chiede “di attivarsi in sinergia con il sindaco di Alì terme, per sollecitare gli organi competenti, circa la realizzazione dello svincolo di Alì Terme, unitamente ad altre opere infrastrutturali simili di cui da anni si discute, come ad esempio lo svincolo di Santa Teresa di Riva, che rappresentano strumenti di sviluppo necessari e fondamentali per l’intero Territorio Jonico”. L’ultima istanza è indirizzata alla deputazione messinese alla quale viene chiesto di attivarsi  “per verificare se le voci di uno storno dei fondi necessari per la realizzazione dell’ opera da parte del Governo nazionale sono realmente attendibili e quindi di battersi per scongiurare questa sciagurata ipotesi”. Il presidente del Consiglio comunale di Alì Terme sottolinea che  i lavori per la progettazione preliminare e definitiva,  degli studi geologici e geotecnici, dei rilievi topografici, dello studio di impatto ambientale, delle espropriazioni e di tutto quanto necessario alla realizzazione delle opere relative allo svincolo, sono stati aggiudicati, tramite pubblico incanto, da un’mpresa specializzata di Verona e che il progetto dello svincolo di Alì Terme ha ottenuto tutti i pareri necessari per la realizzazione dell’opera”.

Leave a Response