Caldo ”africano” anche in provincia di Messina

Caldo ”africano” anche in provincia di Messina. Nei paesi ionici da oggi temperature insopportabili soprattutto nelle ore del mattino e nel primo pomeriggio. La colonnina di mercurio ha sfiorato i 40 gradi. Le spiagge da Scaletta Zanclea a Giardini Naxos sono affollate di bagnanti in cerca di refrigerio. Grande consumo d’acqua minerale per dissetarsi, soprattutto da parte di bambini e anziani. La protezione civile ha lanciato l’allarme fino a lunedì, dato che  temperatura potrebbe oltrepassare i 40 gradi. Per arginare disagi e malori, soprattutto nei soggetti più a rischio – anziani, malati, bambini – il ministero della Salute ha istituito il numero verde 1500. In Umbria, intanto, è stata decretata l’emergenza al livello 3 e a Roma si sono registrate temperature di 4-5 gradi superiori alla media. Il settore agricolo, per la siccità, denuncia una perdita di 500 milioni di euro.
Il ministero della Salute ha attivato il numero verde 1500, operativo sette giorni su sette dalle 8 alle 20. Un centralino per rispondere alle domande sul caldo dei cittadini e per fornire consigli personalizzati. Agli operatori sociosanitari, inoltre, verranno date tutte le informazioni sulle linee guida messe a punto dal ministero per affrontare l’ondata di calore.

 

Leave a Response