Manifestazioni estive, Unione dei Comuni “assente”

 I consiglieri dell’Unione dei Comuni delle Valli joniche e dei peloritani, Giacomo D’Arrigo (capogruppo “In rete nell’Unione”) e Antonino Muscarello (capogruppo “Insieme nell’Unione”) hanno presentato una interrogazione sulle manifestazioni estive, per l’anno in corso, nei comuni dell’hinterland jonico messinese. I due pongono interrogativi in merito all’assenza di un programma unitario, intercomunale. Il documento è stato indirizzato al presidente dell’Unione dei comuni Sebastiano Foti e per conoscenza al presidente del consiglio della stessa Unione, Giuseppe Di Tommaso. I due consiglieri evidenziano che “da qualche settimana la stagione estiva ha avuto inizio anche nel nostro comprensorio e che per la nostra riviera il settore turistico-ricreativo ricopre un’importanza strategica sia sotto il profilo economico, sia sotto quello promozionale del territorio”. Viene quindi sottolineato che l’Unione dei Comuni “ha tra i suoi obiettivi quello di promuovere il comparto turistico e ricreativo in tutto il territorio dell’Unione stessa, con la finalità di valorizzare e stimolare la crescita dell’intera riviera”. Da anni si ipotizza la realizzazione di un calendario unitario delle principali manifestazioni turistiche dei 19 Comuni facenti parte dell’Unione, finora senza alcun esito.
 “Già l’anno scorso – proseguono D’Arrigo e Muscarello – anche se a stagione estiva inoltrata, è stato realizzato un cartellone unico di iniziative, manifestazioni, appuntamenti culturali e ricreativi che ha coinvolto vari centri del comprensorio. Anche attraverso la realizzazione di tali iniziative si determina nella nostra riviera un più forte senso di appartenenza al comprensorio, oltre che far maturare le condizioni per uno sviluppo socio-economico di tutto il territorio jonico. Da più parti tale esperienza è stata considerata positiva e che anche questo anno viene attesa con attenzione”.
In virtù di ciò, D’Arrigo e Muscarello chiedono a Sebastiano Foti e Giuseppe Di Tommaso “se è stato predisposto per la stagione estiva 2006 un calendario unitario di appuntamenti e manifestazioni culturali, ricreative e sociali. Qualora tale calendario non sia stato definito, se tale ipotesi sia allo studio dell’amministrazione dell’Unione o se si ha intenzione realizzarla ed in quali tempi”.

Leave a Response