Nizza Sicilia. E’ già clima elettorale per le amministrative

NIZZA DI SICILIA –  Con un anno di anticipo ha preso il via la campagna elettorale per le prossime amministrative. A dare inizio pubblicamente alle discussioni che serpeggiavano nel paese già da qualche mese è stato il neo-onorevole  all’Ars Cateno De Luca nel suo comizio di ringraziamento agli elettori che lo hanno sostenuto anche nella cittadina nizzarda. Era nelle previsioni che bisognava attendere la fine della lunga campagna elettorale nazionale e regionale per cominciare a discutere sulla situazione politica del paese e sui possibili sviluppi; adesso il ghiaccio si è rotto. De Luca dà la sua disponibilità La novità sta nel fatto che lo stesso De Luca, forte dei quasi 600 consensi personali ottenuti e dopo che un folto gruppo di sostenitori si è spostato da altri partiti del centrodestra verso il Movimento di Lombardo, si è messo a disposizione per contribuire al futuro del paese, forte della sua apprezzata esperienza e del suo nuovo ruolo. Nell’ultima campagna elettorale il fronte politico si era frantumato in tre tronconi: i partiti del centrodestra dietro Liborio Ruggeri; Filippo Isaja con la sua lista civica a forte prevalenza di centrosinistra; Carmelo Rasconà (nella foto) come continuatore della passata amministrazione e appoggiato da Giuseppe Di Tommaso, adesso presidente del Consiglio. La lista Rasconà vinse le elezioni, il centrosinistra prese la minoranza consiliare, il terzo raggruppamento rimase escluso da ogni rappresentanza. Adesso quei tre raggruppamenti sembrano riprendere vigore e riorganizzarsi, anche grazie a De Luca che sta catalizzando uomini e gruppi politici dell’ex lista Ruggeri. Tutti sono consapevoli che se due gruppi si uniscono possono vincere le prossime elezioni. Per questo sono iniziati i movimenti più o meno palesi. Non si riesce però a decifrare quello che sta succedendo all’interno della coalizione che amministra. Rasconà sa di essere giunto alla fine del suo incarico e la sua coalizione è pronta a restituire il comando della nave a Di Tommaso. Rasconà sotto il palco di De Luca A far avvertire il senso di disagio dell’attuale sindaco è la sua comparsa sotto il palco di De Luca nella festa di ringraziamento svoltasi a Fiumedinisi e poi sotto il palco a Nizza Sicilia nel quaritere S. Giovanni  Nel comizio  De Luca ha salutato fraternamente il sindaco ma, poco velatamente, ha nuovamente criticato Di Tommaso, attuale presidente del Consiglio. Chi ha osservato e ascoltato il comizio, ha visto in questi due episodi il desiderio di «giocare in proprio» da parte di Rasconà nel tentativo di restare in sella con nuovi alleati. Ma il «passaggio del Rubicone» segna sicuramente l’apertura dello scontro con il suo principale sostenitore che non ha certamente gradito né la visita di De Luca, né tanto meno gli auguri.

Leave a Response