Letojanni. Fi vuole l’assessorato che fu di Calò

LETOJANNI – Il successore del defenestrato assessore Carmelo Caliò deve essere di Forza Italia. Lo ha detto il vicepresidente del Consiglio Anna Bene, nel corso della seduta del civico consesso dedicata alla revoca di Calò. Il sindaco Gianni Mauro ha ribadito le accuse a Calò: ‘’Non ha rispettato i patti’’ e non avrebbe svolto al meglio l’incarico affidatogli. Il primo cittadino ha poi citato il pignoramento della sua indennità ottenuto da Calò, definendolo «un episodio di ostilità nei confronti della mia persona, un tentativo di delegittimazione politica». Questi insomma i motivi che hanno spinto Mauro a revocare il mandato a Calò.
E nel prosieguo dei lavori il discorso si è incentrato sulla nomina del successore di Calò. E Anna Bene, come accennato, ha detto a chiare lettere che Forza Italia pretende di entrare nell’Esecutivo. A dare manforte alla Bene è stato Emanuele Savoca, che ha ribadito che la Destra sociale appoggia la richiesta di Forza Italia e che in caso contrario è pronto a dare battaglia. Su posizioni nettamente diverse il presidente del consiglio Alessandro Costa che ha auspicato che il nuovo assessore sia persone preparata e conoscitore delle problematiche di Letojanni. Dunque si apre una fase di concertazione tra i vari gruppi politici per la designazione del successore di Calò. Interessante sarebbe conoscere il pensiero del sindaco Mauro. Giochi, dunque, aperti.

 

Leave a Response