Messina. Trenta arresti per traffico di droga

MESSINA – La Guardia di Finanza ha smantellato a Messina due organizzazioni di trafficanti di droga. L’operazione, denominata ”Scarpe grigie”, è scattata questa mattina e si è conclusa con l’arresto di 30 persone accusate di aver controllato una rete di spaccio di stupefacenti che operava a Giostra e Camaro. I trafficanti smerciavano in particolare cocaina e hascisc. L’operazione della Guardia di Finanza di Messina è stata coordinata dal sostituto procuratore della Dda Emanuele Crescenti e dal sostituto della Procura ordinaria Vincenzo Cefalo. La centrale dello spaccio è stata localizzata in un bar di Provinciale.

I carabinieri della Compagnia Messina sud, invece, hanno arrestato Umberto Mangano, 20 anni, incensurato, titolare di un bar. Nella sua abitazione di Briga Marina, i militari dell’Arma, hanno scoperto una serra per la coltivazione di canapa indiana, corredata di tutto quanto fosse utile alla coltivazione: una cabina attrezzata con lampada, ventilatore, termometro, un manuale per la coltivazione e materiale utile per la concimazione. Trentuno le piantine sequestrate delle quali alcune oltrepassavano l’altezza di un metro. In uno stipetto della cucina, inoltre, sono stati rinvenuti un bilancino di precisione, 150 grammi di hascisc suddiviso in due panetti, 44 dosi della stessa sostanza e 9 dosi di speed, nuova sostanza che mischia eroina e cocaina.

Leave a Response