Segnalati altri casi di brucellosi. Sequestri di stalle

FRANCAVILLA –  Altri casi di brucellosi si registrano nel comprensorio tra l’Alcantara e una zona di confine tra i Peloritani e i Nebrodi. Numerose le ordinanze di sequestro cautelativo di alcuni allevamenti infetti. A conclusione di accertamenti effettuati dall’Istituto zooprofilattico di Barcellona Pozzo di Gotto e dei servizi veterinari del Distretto sanitario di Taormina, il sindaco del comune alcanterino ha emesso 4 ordinanze di sequestro che interessano altrettanti allevamenti per complessivi 42 capi di bestiame, che adesso si trovano sotto osservazione. I focolai di brucellosi sono stati individuati tra le contrade Bucceri e Monastero in allevamenti riconducibili a tre diversi proprietari e in modo particolare riguardano 9 capi di bovini e 33 capi ovi-caprini. Anche nel territorio di Moio Alcantara è stato individuato un bovino infetto.

Leave a Response