”Grano duro”: il comune di Messina parte civile

MESSINA –  Il Comune di Messina si costituirà parte civile nell’ambito del processo “Grano maturo”, il procedimento nato dall’omonima operazione che, nel dicembre 2005, determinò l’arresto di 23 insospettabili messinesi. La decisione di scendere al fianco di imprenditori, commercianti e pubblici impiegati, tutti vittime di un giro ed estorsione è stata presa dall’assessore comunale alla legalità Clelia Fiore, per dare “un segnale di solidarietà a chi soccombe al giogo dell’usura in città”. L’operazione “Grano maturo”, scattata nel dicembre 2005, determinò l’emissione di 23 ordinanze di custodia cautelare nei confronti di avvocati, commercialisti, imprenditori e commercianti messinesi che furono accusati di usura ed estorsione.

Leave a Response