Europee, in provincia di Messina primo partito il M5S. Sul podio Forza Italia e Lega

Il Movimento Cinque Stelle tiene in provincia di Messina dove l’affluenza è stata pari al 39,37%. Il partito di governo ha ottenuto il 23,93% con 50.486 voti, ed è riuscito a tenere dietro Forza Italia per un soffio. Il partito di Berlusconi, trascinato dalla candidatura di Dafne Musolino in quota Cateno De Luca, ha raccolto 50.112 voti, pari al 23,76%. Appena 374 voti in meno del M5S. Terza La Lega, che ha toccato quota 20,43%, quarto il Partito Democratico con il 15,85%. A seguire Fratelli d’Italia all’8,71%, +Europa al 2,28% e La Sinistra all’1,15%. Exploit di Forza Italia nei comuni della riviera jonica. Il partito di Berlusconi si è affermato in 14 comuni su 24. Il M5S in sei centri (e tra questi, Taormina, Alì Terme, Nizza, Sant’Alessio e Giardini). La Lega si è invece imposta a Furci, Letojanni e Forza d’Agrò, mentre per il Pd vittoria solo a Casalvecchio.
Il più votato in provincia è stato Matteo Salvini, con 23.356 voti, quasi pari a Dafne Musolino che ha ottenuto 23.324 voti. Nel M5S terzo di lista il santateresino Antonio Brunetto. Nel Pd primo Pietro Bartolo con 17.385, davanti a Caterina Chinnici  e Michela Giuffrida. Per quanto riguarda i singoli comuni, a Roccalumera Forza Italia primo partito, seguito da M5S e Lega. Nella Furci del sindaco leghista Matteo Francilia (commissario provinciale del Carroccio) il partito di Salvini ha raccolto 583 voti, pari al 41%. A S. Teresa di Riva, 1.376 voti per  Forza Italia (36,91%) e a seguire gli 826 del M5S e i 671 della Lega. A Giardini Naxos vince il M5S con 837 voti, seguito dai 722 della Lega e i 548 di Forza Italia. 874 voti per il M5S a Taormina, primo partito nella Citta del Centauro, seguito da Lega (836 voti) e Forza Italia (661).

Leave a Response