S. Teresa. Dopo la Bandiera Blu ecco anche quella Lilla per il turismo accessibile

S. TERESA – Dopo Avola, S. Teresa è il secondo comune siciliano (il 20° in Italia) ad aver ottenuto la Bandiera Lilla. Si tratta progetto nazionale nato nel 2012 con l’obiettivo di favorire il turismo da parte di persone con disabilità, premiando e supportando quei comuni che, con lungimiranza, prestano particolare attenzione a questo target turistico. “Il riconoscimento – spiega l’assessore ai Servizi sociali, Annalisa Miano – è uno stimolo a migliorare ciò che già esiste nel nostro paese, ma è anche un canale privilegiato per i tanti turisti disabili europei che hanno difficoltà nel reperire un’offerta adeguata”. “Questo risultato – aggiunge il sindaco della cittadina jonica, Danilo Lo Giudice – per noi rappresenta un punto di partenza per portare avanti ulteriori iniziative ed erogare servizi sempre più efficienti e puntuali che, certamente, ci consentiranno di rendere la nostra comunità più vivibile, favorendo un turismo accessibile. Essere un comune Bandiera Lilla significa avere lavorato per rendere accessibile buona parte di ciò che può essere reso accessibile e migliorare costantemente la propria accessibilità turistica, giorno dopo giorno, anno dopo anno. Ringrazio l’assessore Miano che dallo scorso mese di settembre ha portato avanti questo progetto”. L’Amministrazione comunale ha già predisposto numerosi interventi di riqualificazione per migliorare l’accessibilità e la pubblica fruizione, tra cui l’adeguamento di piazza Municipio, oltre alla predisposizione di tutti i progetti secondo le normative vigenti in materia di abbattimento delle barriere architettoniche. Il prossimo intervento in programma riguarda i marciapiedi del lungomare. “Il nostro obiettivo – conclude l’assessore Annalisa Miano – è tenere sempre accesi i riflettori su questa delicata tematica sensibilizzando la cittadinanza ad una maggiore inclusione. Non dobbiamo pensare che la disabilità sia qualcosa lontana da noi, purtroppo, ognuno può trovarsi in questa situazione in qualsiasi momento della vita”.

Leave a Response