Taormina, arrivano le “fototrappole” per fronteggiare l’abbandono di rifiuti

TAORMINA – Nella Città del Centauro, le “fototrappole” consentiranno di contestare il fenomeno delle discariche abusive. Sono state consegnate al comando della polizia locale di Taormina, infatti, una decina di telecamere che saranno posizionate per il controllo delle aree considerate più a rischio. Saranno installate in luoghi nascosti e di difficile accesso per evitare che vengano prese di mira dai malintenzionati. Un piano di controllo che sta per essere attivato dal vicecomandante della polizia municipale, Daniele Lo Presti. In pratica, i luoghi sensibili saranno monitorati da telecamere dotate di memoria interna, che potrà poi essere scaricata su computer e visionata. In questo modo, si potrà controllare una qualsiasi area dove vengono lasciati, maniera abusiva, materiali di scarto. Le “fototrappole” andranno ad aggiungersi al sistema Taormina sicura, attivato nel 2015, con la presenza di ben 25 telecamere dislocate in diverse zone della città, soprattutto nel centro storico, e rese operative al fine di ottimizzare ulteriormente i livelli di sicurezza.

Leave a Response