S. Teresa di Riva, dall’1 aprile al via il progetto “Plastic free”

MESSINA – Stop alla distribuzione di posate, piatti, bicchieri e sacchetti in plastica durante le feste pubbliche, i grandi eventi e le sagre. S. Teresa di Riva vuol diventare una cittadina plastic free, puntando sull’introduzione di stoviglie in materiale biodegradabile e compostabile nelle attività commerciali. L’iniziativa, curata dal vicesindaco Gianmarco Lombardo, è stata presentata questa mattina in municipio con una conferenza stampa. Presenti il sindaco Danilo Lo Giudice, gli assessori Annalisa Miano e Ernesto Sigillo, i consiglieri comunali Anna Dominici, Mariella Di Bella, Rosario Pasquale e Cristina Pacher, oltre che alcuni rappresentanti dei comitati di quartiere. Per il sindaco Lo Giudice: “Ancora una volta S. Teresa vuole essere una comune all’avanguardia sul tema della salvaguardia ambientale”. L’ordinanza entrerà in vigore dal prossimo 1 aprile. I commercianti, i privati, le associazioni, gli enti in occasione di feste pubbliche e sagre potranno distribuire al pubblico, visitatori e turisti esclusivamente posate, piatti, bicchieri, sacchetti monouso in materiale biodegradabile e compostabile. Ai trasgressori sarà comminata una sanzione amministrativa da 25 a 500 euro. Qualora si incorra per più di due volte nella sanzione si procederà alla sospensione dell’attività commerciale di vendita. S. Teresa di Riva è uno dei 24 comuni d’Italia che hanno adottato la politica del plastic free, il primo in tutta la riviera jonica messinese

Leave a Response