L’Amando passa anche a Pizzo: E’ campione d’inverno

Alla vigilia si intravedevano nubi nere sulla costa calabrese prima della difficile trasferta di Pizzo. Le avversarie in gran forma e reduci da 5 vittorie consecutive; l’assenza del capitano, che non è potuta essere della partita (ma presente a sostenere le compagne), per un noiosissimo e virulento stato influenzale; i temuti palloni mikasa che le giocatrici odiano, e dulcis in fundo i rumorosi e calorosi tifosi Napitini. Tutto spazzato via da un Uragano, dal vento impetuoso che risponde al nome di Amando Volley, dell’Amando volley 2018/2019, griffata Farmacia Schultze – Villa Zuccaro.

Camiolo sostituisce Rania con Casale, che si mette a disposizione della causa delle bianco-azzurre (oggi in tenuta gialla da trasferta). Si parte con Agostinetto in regia, Bertiglia opposto, Casale e Marino come schiacciatrici, ma a sorpresa è l’atleta etnea ad essere schierata da S1. Mercieca e Richiusa si collocano al centro, e la Fez Foscari agisce da libero. Davide Monopoli risponde con la palermitana Mercanti in palleggio, Bruno opposta, Sara Speranza e Filacchioni di banda, le esperte Labate e De Franco al centro, libero Saieva.

Mentre le tifoserie usano l’artiglieria pesante per far capire chi è più rumoroso e caloroso, si comincia con la Farmacia Schultze – Villa Zuccaro subito pimpante con super Richiusa e il tecnico locale costretto a chiamare il primo discrezionale sul 1-6. Le santa teresine continuano a testa bassa, difese al limite dell’impossibile, ottima correlazione muro-difesa, contro-attacchi fulminanti, battute spinte a cercare la ricettrice meno forte e il divario si amplia. 7-15 e secondo time out di Monopoli. Sul 12-20 Camiolo stoppa le velleità di rimonta avversarie, chiama a raccolta le sue giocatrici e il set viene chiuso con l’ingresso in campo di De Luca per Agostinetto. Subito efficace la roccalumerese, ottimo primo servizio, quindi un ace, ed ancora alzate smarcanti per le attaccanti. Sta cercando di carpire i segreti alla più esperta giocatrice veneta la nostra atleta a chilometro zero. Risultato finale 12-25.

Secondo parziale sulla falsariga del precedente. In pochi minuti si va sul 5-8 con 2 ace consecutivi di Richiusa. Primo discrezionale di Monopoli sul 7-11, dopo un ace ed un attacco di mitraglia Bertiglia dalla seconda linea. Una super Marino, che è sembrata a suo agio nel nuovo ruolo, tanto da essere efficace come non mai (17 punti per Lei), consente di allungare e l’Amando si porta sul 10-19 con il secondo time out di Pizzo. Sul 11-21 , Camiolo fa entrare Grillo per Foscari e Siracusano per Marino in battuta. Prima flotting della messinese vicina ai nove metri e free ball chiusa da Bertiglia. Quindi un Ace a dimostrazione che tutte le ragazze in questa squadra sono importanti. Pizzo accorcia un poco ma si chiude sul 14-25.

3° set equilibrato fino al 13 pari. Piccolo allungo del Santa Teresa con Agostinetto in battuta e time out locale (13-16). Il divario non verrà più colmato dalle Calabresi. Sul 15-17 tripletta di Bertiglia (top scorer di giornata) Schiacciata, muro, pallonetto. Sul 16-20 Dodaro per De Franco e sul 16-21 De Luca per Richiusa in battuta. Si chiude sul 20-25, con il delirio degli oltre 70 tifosi al seguito, che hanno gridato e cantato fino a coprire i tamburi avversari.

Abbiamo parlato poco di Matilde Mercieca, che avrà saltato 1000 volte oggi, toccando 1001 palloni a muro; Sara Casale chirurgica negli attacchi, puntuale in ricezione e difesa. La Foscari su percentuali altissime in ricezione. Le ragazze della panchina sempre pronte quando chiamate in causa e calorose a sostenere le compagne. In mezzo la regia sapiente di Giulia Agostinetto, che fa sembrare facili le sue alzate impossibili, e che rende efficace il gioco delle sue attaccanti, senza dimenticare che con il suo muro non si passa. Mister Camiolo ben coadiuvato dal suo staff, che ben ha gestito la situazione d’emergenza.

Campioni D’Inverno con una settimana di anticipo e qualificazione per la semi-finale di Coppa Italia. Prima però restiamo concentrati sul campionato. Sabato 19 al Palabucalo c’è da superare l’ostacolo Kondor delle ragazze terribili di mister Giovannetti e della sempre temibile Graziella Lo Re.

TABELLINO:
MEDIOLANUM ENERGIA PIZZO – FARMACIA SCHULTZE/VILLA ZUCCARO 0-3 (12-25; 14-25; 20-25)
MEDIOLANUM ENERGIA PIZZO: Bruno, Sapone, Filacchioni, Speranza, Drago, Dodaro, Mercanti, De Franco, Labate, Varcasia, Saieva L1
FARMACIA SCHULTZE-VILLA ZUCCARO: De Luca 1, Rania, Sturniolo, Casale 3, Mercieca 3, Agostinetto 1, Richiusa 8, Siracusano 1, Marino 17, Bertiglia 19, Foscari L1, Grillo L2
Arbitri : Morello e Scavelli

Leave a Response