Tragedia di Genova, nel crollo perde la vita una ragazza di Sant’Agata Militello

La tragedia del crollo del ponte Morandi, sulla A10 a Genova, ha profondamente scosso l’Italia. I morti e l’incuria della rete autostradale fanno interrogare l’opinione pubblica. E la politica, con in testa il premier Giuseppe Conte ed i ministri Matteo Salvini e Luigi Di Maio, assicura che saranno presi seri provvedimenti. “Chi ha sbagliato pagherà”, questo il coro unanime dei vertici di palazzo Chigi. Fra le vittime c’è anche una messinese. Si tratta di Marta Danisi, 29 anni, originaria di Sant’Agata Militello, che lavorava come infermiera all’ospedale di Alessandria. Nel momento in cui il ponte Morandi cedeva, la giovane si trovava a transitare in auto insieme al fidanzato, Alberto Fanfani. Per i due non c’è stato nulla da fare. In paese la notizia si è diffusa rapidamente, anche perché, dopo l’avvenuto riconoscimento del corpo della 29enne, le forze dell’ordine hanno avvisato la famiglia. Il sindaco di Sant’Agata Militello, Bruno Mancuso, ha confermato la notizia e, tramite la sua pagina Facebook ha così commentato: “Sono sconvolto e addolorato per la tragedia che ha colpito una nostra compaesana, la giovane Marta Danisi, deceduta in seguito al crollo del ponte Morandi a Genova. Stessa sorte è toccata al fidanzato che era in macchina con Lei. A nome di tutta la comunità santagatese esprimo profondo cordoglio e vicinanza ai familiari per questo grande dolore e incolmabile vuoto che li ha colpiti.”

Leave a Response