Roccalumera. Rubano una barca e fuggono in mare, due catanesi arrestati a Giardini Naxos

ROCCALUMERA. I militari della Compagnia Carabinieri di Taormina, durante la scorsa notte, hanno arrestato due giovani di 33 e 32 anni, entrambi catanesi, colti in flagranza di reato mentre stavano rubando un natante. L’accusa è di furto aggravato in concorso. Le indagini hanno preso inizio dalla denuncia del proprietario dell’imbarcazione. È stato lo stesso proprietario infatti ad accorgergersi che ignoti, approfittando del buio, stavano sottraendo il suo natante. Il proprietario ha cominciato a seguire a distanza l’imbarcazione a bordo della sua autovettura, grazie al rumore del motore, lungo tutta lo costa da Roccalumera sino a Giardini Naxos. Nel frattempo i militari della Compagnia Carabinieri di Taormina avviavano subito le ricerche, sino a giungere al molo di Naxos.  Sul posto i Carabinieri ispezionavano la zona sino a notare due soggetti, dei quali uno sopra un’imbarcazione e un altro a bordo di un’autovettura, che armeggiavano a breve distanza con fare sospetto. I militari ben presto si accorgevano che il natante in questione corrispondeva a quello descritto dalla vittima del furto e decidevano di intervenire immediatamente, controllando i soggetti e l’imbarcazione. Gli stessi, sopresi dalla tempestiva azione dei militari che non lasciava loro possibilità di fuga, venivano fermati ed entrambi ritrovati in possesso di inequivocabili strumenti di scasso.
Gli esiti delle indagini condotte dai carabinieri hanno quindi portato all’arresto dei due catanesi, mentre il natante è stato restituito al legittimo proprietario.

Leave a Response