S. Teresa di Riva. Iniziati i lavori per l’impianto di videosorveglianza

S. TERESA. Sono iniziati ieri mattina i lavori per la realizzazione del primo lotto del progetto di videosorveglianza del  territorio comunale. Gli interventi, che consistono nell’installazione di sette videocamere dislocate in diversi punti sensibili della cittadina jonica, hanno preso il via da piazza Antonio Stracuzzi, alla periferia sud del paese. Sarà proprio in piazza Stracuzzi che verrà posizionata la prima videocamera. “Si tratta di un altro importante servizio che ci consentirà di monitorare i punti nevralgici sul territorio comunale – ha annunciato il sindaco Danilo Lo Giudice, anche grazie alla predisposizione di una centrale operativa presso il comando di polizia municipale. Abbiamo già presentato istanza – ha proseguito il primo cittadino – per ottenere il finanziamento di un secondo lotto ben più imponente che ci consentirà una copertura quasi totale del territorio comunale sfruttando le somme messe a disposizione dal Ministero dell’Interno”. Il costo di questo primo intervento è di circa 70 mila euro, al netto del ribasso offerto dalla ditta messinese vincitrice della gara d’appalto. A seguire l’avvio dei lavori, ieri mattina, c’era anche l’assessore Domenico Trimarchi. “Finalmente ci siamo – ha dichiarato l’assessore -, quello della videosorveglianza è un progetto al quale lavoravamo da tempo e riusciremo così a soddisfare una richiesta che ci è stata fatta dai cittadini per garantire una maggiore sicurezza sul nostro territorio. In questa prima fase – ha continuato l’assessore Trimarchi – saranno installate sette telecamere in alcune zone nevralgiche del territorio. Tra queste: le due entrate del paese, il quartiere Borgo Marino e il sottopassaggio ferroviario che collega la Statale 114 alla via Roma”.

Leave a Response