Taormina. Amministrative, Jonathan Sferra si schiera con Mario Bolognari

TAORMINA. Il leader del movimento Avanti Taormina Jonathan Sferra rompe gli indugi e annuncia la sua candidatura al consiglio comunale nella lista “ La nostra Taormina” a sostegno di Mario Bolognari sindaco. Una scelta condivisa con il movimento Avanti Taormina, che nel 2013 puntò su Sferra come candidato a primo cittadino, e sostenuta fortemente anche da Sicilia Vera. Nei giorni scorsi il gruppo di Avanti Taormina ha incontrato Mario Bolognari e proprio nel corso di questo incontro è stata concordata all’unanimità la scelta di sostenerlo. “ Sono felice, afferma Sferra, di essere riuscito a fare convergere a sostegno di Mario Bolognari sia il gruppo di Avanti Taormina sia Sicilia Vera. La scelta di candidarmi nasce dalla volontà di mettere al servizio della città di Taormina la mia esperienza politica. Voglio ricordare che nei cinque anni di amministrazione comunale guidata da Mauro Passalacqua ho portato avanti, da consigliere comunale, importanti battaglie incassando anche molti risultati positivi”. Nel 2013  Sferra aveva scelto di correre da solo candidandosi a sindaco: le urne non lo hanno premiato ma ha continuato ad interessarsi delle dinamiche politiche di Palazzo dei Giurati cercando di accendere i riflettori sulle problematiche più importanti da affrontare. In questi giorni, spiega Sferra, ci siamo incontrati con Bolognari e abbiamo avviato un confronto sul programma elettorale da proporre alla città. E’ arrivato il momento per Taormina, chiosa Sferra, di avere finalmente un sindaco.” La campagna elettorale che Jonathan Sferra porterà avanti da candidato al consiglio comunale sarà una campagna propositiva. “ Sarebbe troppo facile, spiega Sferra, affrontare una campagna elettorale evidenziando le cose che non funzionano. Tutti conosciamo cosa non va. Ciò di cui Taormina oggi ha bisogno sono soluzioni. Ed è per offrire soluzioni, conclude Jonathan Sferra, che insieme a Mario Bolognari lavoreremo, prefiggendoci come obiettivo primario il reale interesse della città di Taormina.”

Leave a Response