Pagliara. Gli scolari, dopo i maccheroni, si cimentano a fare il pane di casa

PAGLIARA. Il pane, i suoi ingredienti sempre uguali, un sapore che ritorna presso la piccola scuola primaria di Pagliara, dove continua con successo  il  laboratorio multidisciplinare a classi aperte. Così dopo i maccheroni, i bambini si sono cimentati nella lavorazione del tradizionale pane fatto in casa.  Seguiti dalle insegnanti, dopo le prime ore di lezione, gli alunni con la gioia di impastare, mettono via libri e quaderni e si cimentano nella lavorazione del pane.  Dopo aver trasformato il banco in un piano da lavoro, tra la competizione di  chi  lavora meglio, la farina impastata e lievitata, prende forma  un panetto morbido da infornare, con sopra impresse le iniziali di ogni bambino. Mentre il profumo del pane aleggia tra i corridoi della piccola scuola, arriva per la degustazione il dirigente scolastico, Mirella Guta Sauastita,  il  sindaco del  Comune di Pagliara,  Sebastiano Gugliotta e  l’assessore alla pubblica istruzione Melina Scarcella. Un  momento di condivisone con gli alunni e i docenti, che ha riportato tutti  indietro nel tempo.

Leave a Response