Savoca. Parcheggi a pagamento, il Comune pensa alla gestione diretta del servizio

SAVOCA. Il Comune fa dietrofront sull’assegnazione ai privati del servizio di parcheggi a pagamento. La Giunta del sindaco Nino Bartolotta ha approvato un atto di indirizzo con cui demanda al responsabile dell’Area Tecnica il compito di revocare i precedenti atti. La decisione è stata presa “a seguito di una diversa valutazione dell’Ente circa la possibilità della gestione in amministrazione diretta del servizio”, una soluzione che “apporterebbe maggiori opportunità e benefici anche di carattere economico”. La zona a traffico limitato con l’inserimento di aree di sosta a pagamento è stata istituita con deliberazione di Giunta municipale del 2016. Lo stesso anno, nel mese di luglio, il Consiglio comunale ha deliberato l’esternalizzazione della concessione del servizio di parcheggio a pagamento, e a gennaio 2017 la Giunta ha avviato gli adempimenti per la gara d’appalto, stabilendo anche le tariffe. Gli atti di gara erano già stati trasmessi alla Centrale unica di committenza, nel Comune di Forza d’Agrò, per l’affidamento della concessione. Dopo aver cambiato idea, l’Amministrazione del sindaco Bartolotta ha deciso di revocare “la gara e gli atti connessi per l’affido in concessione del servizio di gestione di sosta a pagamento per ragioni di opportunità legate alla diversa valutazione dell’Ente”. Le tariffe del servizio prevedono che veicoli con capienza fino a 25 posti paghino 15 euro per l’intera giornata; quelli con capienza da 26 posti in poi 30 euro (sempre per l’intera giornata); infine, la sosta per ogni altro tipo di veicolo costerà 80 centesimi all’ora.

Leave a Response