Furci Siculo. Rifiuti, da metà febbraio il “porta a porta” per gli esercizi commerciali

FURCI – Scatterà durante il prossimo mese di febbraio la raccolta porta a porta dei rifiuti negli esercizi commerciali della cittadina jonica. Lo ha annunciato la ditta Lts Ambiente che curerà per i prossimi sette anni il servizio di igiene ambientale nell’Aro Dinarini (ambito di cui fa parte anche il Comune di Roccalumera). Ci vorrà più tempo, invece, per estendere il servizio porta a porta anche alle utenze domestiche. Forse un paio di mesi. Mercoledì scorso, intanto, l’aula consiliare del Comune ha ospitato la prima riunione operativa alla presenza degli operatori commerciali, del sindaco Sebastiano Foti, dell’assessore all’Ambiente, Rosaria Ucchino, e dell’assessore Corrado Attennante. Il responsabile della ditta, dopo aver esposto tempi e modalità della raccolta, ha fatto presente che ciascun commerciante verrà contattato per definire le singole necessità in merito ai rifiuti da smaltire. Nel corso dell’incontro, che ha registrato una larga partecipazione di commercianti, sono state fornite anche informazioni sull’avvio della raccolta differenziata, che per gli esercenti furcesi è previsto intorno alla metà del mese di febbraio. È stato spiegato che l’umido verrà ritirato due volte a settimana, mentre per tutti gli altri rifiuti il passaggio sarà settimanale. Soddisfatta l’assessore Ucchino per la presenza massiccia degli operatori economici all’incontro. Gli amministratori hanno evidenziato che con l’entrata a regime del nuovo servizio sarà possibile ridurre sensibilmente la tassa sui rifiuti.

Leave a Response