Il Messina Volley espugna il Palabucalo e vince 3-0 il derby con S. Teresa

S. TERESA. Il Messina Volley sfata il tabù Palabucalo. La formazione peloritana ha vinto il derby di B2 con il S. Teresa meritatamente, conquistando tre punti che valgono oro colato. Consentono infatti di superare in classifica la Villa Zuccaro Farmacia Schultze S. Teresa e piazzarsi a ridosso della capolista Lamezia. Che la prossima settimana, nell’ultima giornata prima della pausa natalizia, ospiterà proprio il S. Teresa (la graduatoria vede le calabresi in testa a quota 25, il Messina Volley a 20 e Villa Zuccaro Farmacia Schultze a 19). Al di là del risultato, il derby si è rivelato una grande festa di sport che fa bene alla pallavolo messinese. Splendida la coreografia degli Eagles con uno striscione biancazzurro che ha coperto per intero la curva; non da meno i tifosi messinesi, con le loro bandiere gialloblu, trombette e cori. Il tifo è stato incessante, dall’inizio alla fine. Una cornice straordinaria per la categoria. Sul campo è finità 3-0 (24-26, 19-25,  23-25). Una gara tirata, anche se ad onor del vero il Messina Volley ha palesato più padronanza nel gioco e soprattutto maggiore determinazione e lucidità. Nelle fila dell’Amando pesa ancora l’assenza del libero Pietrangeli, sostituito da Floriana Cosentino, in costante crescita ma che paga lo scotto di un campionato che vede protagoniste squadre e giocatrici di livello. Le padrone di casa hanno palesato imbarazzanti lacune in fase ricettiva ed il servizio chirurgico delle ospiti ha fatto la differenza. In quest’ottica l’assenza di Pietrangeli non può essere un alibi. La sconfitta deve far riflettere in casa S. Teresa e far correre subito ai ripari.

Il S. Teresa è sceso in campo con Caruso in regia e Bertiglia in diagonale, Rania ed Escher di banda, Cassone e Richisa al centro, Cosentino libero. L’allenatore messinese Danilo Cacopardo ha risposto con Donato palleggiatrice, Polito e Scimone al centro, Lestini e Nielsen di banda, Criscuolo fuori mano e Rando libero.

Leave a Response