S. Alessio. Amministratori monitorano qualità del cibo alla mensa scolastica

S. ALESSIO. La mensa scolastica è partita da pochi giorni ma già è tempo di “controlli” da parte degli amministratori, che hanno dato “esito più che positivo”. La qualità e la quantità del cibo sono state verificate dagli assessori Giuseppe Pasquale (Servizi sociali) e Pina Basile (Turismo e Ambiente), i quali hanno pranzato insieme agli scolari serviti dalla ditta “Ristorseve” ed al personale scolastico. “Siamo rimasti piacevolmente soddisfatti dalla qualità dei pasti – spiegano i due assessori – che sono adeguati e rispettosi dei criteri della sana alimentazione.  Il servizio fornito verrà costantemente monitorato dall’amministrazione – aggiungono Pasquale e Basile – che ha voluto essere presente per assicurarsi della bontà dei pasti consumati e che proseguirà su questa linea affinché, sulla base del reciproco rapporto di fiducia tra scuola, comune, alunni e genitori si possa sempre migliorare”. Gli alunni che usufruiscono del servizio mensa a S. Alessio Siculo, dalla scuola dell’Infanzia alla media, sono complessivamente 164. Il costo per ogni pasto è di 4,54 euro, mentre per le famiglie scende a 2 euro con ulteriori agevolazioni per situazioni particolari. Il Comune spenderà per l’intero arco dell’anno scolastico circa 30mila euro per un totale di 8mila e 600 pasti. In mensa hanno pranzato gli assessori Giuseppe Pasquale e Pina Basile e il consigliere Alessio Fichera.

Leave a Response