Volley serie B2, S. Teresa batte Cerignola in rimonta ed è seconda in classifica

VILLA ZUCCARO FARMACIA SCHULTZE 3

PALLAVOLO CERIGNOLA 3-1

(20-25  25-13  25-10 25-19) 

S. TERESA. E’ una vittoria pesante quella della Villa Zuccaro – Farmacia Schultze S. Teresa contro il Cerignola (Foggia) maturata tra le mura amiche del Palabucalo. Le ragazze hanno risentito dello scombussolamento in panchina dettato dall’esonero dell’allenatrice Luana Rizza, maturato la scorsa settimana, e sono entrate in campo col piglio sbagliato. Prive di lucidità. Alla fine del primo parziale cala il gelo. Finisce 20-25. Ma a preoccupare è il gioco “sporco” di una squadre dalle grandi potenzialità. Sotto la guida tecnica di Natale Rigano, dirigente in possesso dei requisiti per traghettare la squadra in attesa dell’arrivo del nuovo allenatore, che dovrebbe essere ufficializzato già nei prossimi giorni, le santateresine hanno iniziato il secondo parziale con diversa determinazione, prendendo in mano il pallino del gioco, sino al termine della gara. Si parte con Pietrangeli ancora ai box e Floriana Cosentino in campo nel ruolo di libero. Per il resto le solite sei con Rania ed Escher di banda, Cassone e Richiusa centrali, Bertiglia opposta e Caruso in regia. Sull’altro fronte Filannino deve rinunciare alla centrale Giancane infortunatasi nell’allenamento di rifinitura ed adatta la palleggiatrice Bruna Catalano in quel ruolo. In regia va la seconda Teresa Frante. Mancuso e Ameri sono le bande con Bisceglie opposto. Libero Rubino. Tornando alla cronaca, archiviato il primo set, capitan Rania e compagne  nel secondo si portano sul 9-6. L’infortunio del capitano ospite Mancuso scombussola i piani del tecnico pugliese e indebolisce un Cerignola che per la verità era già sotto nel punteggio. Cresce Santa Teresa, battuta più incisiva, Rania difende da par suo e si comincia a intravedere qualche raid offensivo sulle direttrici centrali con Federica Cassone sugli scudi, doppia cifra per lei a fine gara. Si chiude sul 25-13 con Maria Cristina Gambadoro che subentra in servizio.  Il terzo parziale è la continuazione del secondo e non servono a nulla gli spostamenti tattici del tecnico del Cerignola che riporta Catalano in palleggio. La scossa data da Rigano tra il primo ed il secondo tempo di gioco continua a produrre i frutti sperati. Il gioco si fa fluido, entra sul 10-3 Martina Rapisarda su Selene Richiusa e ben si destreggia tanto da rimanere in campo sino alla fine. Martina Escher (top scorer con 15 marcature) griffa il 25-10 e decreta il momentaneo 2-1. Nella quarta frazione di gioco parte avanti la Villa Zuccaro – Farmacia Schultze sino al 5-2. Un favorevole turno di battuta con Alessia Ameri, che la spinge vicino la linea di fondo, regala un break di 0-6 alle ospiti che ribaltano la situazione e prendono fiducia. Santa Teresa si riporta sul pari (12-12) e poi allunga sino al 18-14. Sul 21-16 ancora a sfruttare il turno in battuta della Gambadoro. Chiude un muro di Federica Cassone per il 25-19 ed il 3 a 1 conclusivo. Il finale è la festa degli Eagles e del pubblico che applaude in piedi le proprie beniamine. Il tecnico Natale Rigano ha dedicato la vittoria “al pubblico di Santa Teresa che mi ha sempre portato rispetto.

 

Leave a Response