Alì Terme. Il commissario adotta il Prg: 60 giorni di tempo per le osservazioni

ALI’ TERME – Passo importante per l’approvazione definitiva del Prg del centro termale, che è stato adottato dal commissario ad acta, architetto Pietro Coniglio, inviato dalla Regione in sostituzione del Consiglio. Lo ha reso noto lo stesso funzionario. Gli atti e gli elaborati relativi allo strumento urbanistico sono adesso disponibili alla visione del pubblico per 60 giorni consecutivi, decorrenti dalla data di pubblicazione dell’avviso sulla Gazzetta Ufficiale della Regione siciliana, presso la segreteria del Comune. ”Fino a dieci giorni oltre la scadenza del periodo di deposito – ha spiegato il commissario ad acta – potranno essere presentate osservazioni e opposizioni da parte degli aventi titolo, ai sensi dell’art. 3 della legge regionale n. 71 del 27 dicembre 1978′, che potranno essere presentate presso la segretaria comunale. Il consiglio comunale di Alì Terme lo scorso otto marzo si era dichiarato incompatibile con l’adozione del Prg. Dopo la comunicazione del sindaco Giuseppe Marino, alla fine di aprile, l’assessore regionale al Territorio e ambiente, Maurizio Croce, ha nominato l’architetto Coniglio commissario ad acta al Comune di Alì Terme. Al professionista è stato affidato il compito di adottare la variante generale del Prg e degli atti occorrenti per la valutazione ambientale e strategica, in sostituzione del Consiglio. L’incarico aveva la durata di tre mesi prorogabili a 12, con spese interamente a carico dell’amministrazione comunale. Dopo sei mesi il commissario ha adottato il Prg. Ora, trascorsi i 60 giorni, per la visione ed eventuali osservazioni, gli elaborati saranno trasmessi a Palermo per l’approvazione conclusiva dello strumento urbanistico.

Leave a Response