S. Teresa di Riva. “Polizia municipale senza vice comandante”, la minoranza interroga il sindaco

S. TERESA. I consiglieri di minoranza puntano i riflettori sull’assenza di un vicecomandante dei vigili urbani. Lo fanno attraverso una interrogazione al sindaco e al presidente del Consiglio comunale, firmata dal capogruppo Antonio Scarcella. Al primo cittadino Danilo Lo Giudice si chiede di sapere “se è sua intenzione o meno istituire figura del vice comandante della Polizia municipale ed all’uopo modificare la dotazione organica del personale, nonché il regolamento generale sull’ordinamento degli Uffici e dei servizi e il regolamento di Polizia municipale, ove necessario, adottando tutti gli atti e provvedimenti funzionali all’istituzione di detta figura professionale. Nel caso in cui si ritenesse già prevista la figura del vice comandante della Polizia municipale, si chiede al sindaco di sapere quali criteri intende adottare per la nomina; le eventuali modalità di selezione e, in caso di un bando di concorso, se è prevista la partecipazione di soggetti sia interni che esterni”. I consiglieri di minoranza hanno inoltre chiesto che l’interrogazione venga inserita all’ordine del giorno del prossimo civico consesso utile per la sua discussione pubblica. “Allo stato attuale – spiega il capogruppo Antonio Scarcella – non è prevista la figura del vice comandante della Polizia municipale nella dotazione organica del personale, né essa è inserita nel regolamento generale sull’ordinamento degli Uffici e dei servizi, in quanto l’articolo 21 di detto regolamento prevede in caso di vacanza, di assenza o di impedimento di un direttore di area, che le relative funzioni siano affidate, con provvedimento del sindaco, ad altro direttore oppure, in caso di assenza di omogenee professionalità, ad altro dipendente appartenente alla categoria immediatamente inferiore, dotato di professionalità adeguata all’incarico. Invero – prosegue Scarcella – viene menzionata la figura del vice comandante nel regolamento di polizia municipale allorquando si prevede che in caso di assenza temporanea, il comandante del Corpo è sostituito dal vice comandante o dall’addetto di qualifica più elevato presente in servizio e, a parità di qualifica, dal più anziano”.  Al di là di ciò, Scarcella sostiene che “S. Teresa di Riva, per l’alta densità abitativa, necessita, certamente, della dotazione di questa figura professionale, occorrendo, in caso di impedimento del comandante, sopperire con altra figura dotata di analoghe doti professionali, evitando per come prevede il regolamento suddetto che tale compito venga svolto da altra figura equipollente apicale, appartenente ad altra area, ma non addentrata nell’apparato della polizia”. I consiglieri di minoranza evidenziano infine che “per le complessità dei compiti esterni ed interni, quali quelli di polizia giudiziaria, polizia stradale, polizia amministrativa e pubblica sicurezza, il vice comandante è indispensabile per la tutela dell’interesse generale dei cittadini e della comunità intera, non altrimenti raggiungibile con figure professionali non aduse a tali compiti e mansioni”.

Leave a Response