Roccalumera. Palme sul lungomare, Marisca a Tele90: “Il sindaco non estirpi quelle piante”

L’intento era buono, ma non ha pensato di chiedere un minimo l’autorizzazione per piantare cinque palme con lo scopo di abbellire il lungomare di Roccalumera. E così Walter Marisca, imprenditore roccalumerese, si è ritrovato con cinque verbali di accertata violazione e con sanzioni per 250 euro. Ma andiamo con ordine. Il 12 agosto scorso Marisca ha piantumato cinque esemplari di palma ad alto fusto nella zona sud del lungomare, a ridosso del torrente Pagliara. Con l’aiuto di altre persone e di un mezzo meccanico sono stati scavati i fossi e piantate le palme, della stessa specie di quelle già esistenti sul lungomare. L’”impresa” poi, come ormai spesso accade, è stata postata su facebook con foto e video, che ovviamente non sono sfuggite all’occhio attento dell’Amministrazione. Da qui sono scattati i controlli della polizia municipale e Marisca è stato convocato al Comune, dove gli è stata contestata l’occupazione di suolo pubblico senza autorizzazione, punita con una sanzione amministrativa pecuniaria da 25 a 250 euro per ogni pianta, ammettendo il pagamento nella misura ridotta di 50 euro per ogni pianta se pagata entro 60 giorni. Abbiamo intervistato Walter Marisca: “deciderà il tribunale ma il sindaco non estirpi quelle piante”.
INTERVISTA INTEGRALE NEL TG90 DEL 31 AGOSTO

Leave a Response