Nizza di Sicilia. Slitta l’apertura del mercato degli agricoltori: istanze da ripresentare

NIZZA DI SICILIA – Tutto da rifare per l’apertura del mercato comunale degli agricoltori di contrada Ficarazzi, a monte del centro abitato. Si dovrà infatti ripresentate richiesta per ottenere la concessione a tempo determinato dei box espositivi. L’obbligo, spiega il sindaco Giuseppe Di Tommaso, è conseguenza delle modifiche apportate al regolamento di gestione dall’assessorato regionale Agricoltura e foreste. Erano stati parecchi i titolari di piccole aziende agricole a conduzione familiare di Nizza, Alì Terme, Alì, Fumedinisi, Antillo, Savoca e Pagliara, a chiedere l’autorizzazione. Il nuovo modello, che deve pervenire al Comune entro il 16 maggio, può essere scaricato dal sito istituzionale dell’amministrazione oppure lo si può richiedere direttamente all’ufficio Attività produttive. Il mercato, che rimarrà aperto due volte la settimana, si estende su un’area di 1.500 metri. E’ attrezzato di un impianto di illuminazione a led e di telesorveglianza, dispone di 17 gazebo di legno e spazi che consentono durante l’estate anche lo svolgimento di manifestazioni d’intrattenimento. Ma è soprattutto occasione per i coltivatori per offrire e vendere direttamente al consumatore prodotti genuini a prezzi competitivi provenienti dalla filiera agroalimentare delle nostre campagne. L’amministrazione Di Tommaso ha potuto realizzare il mercato, unico nel suo genere nei centri del comprensorio ionico, grazie ad un finanziamento Psr Sicilia di 63 mila euro tramite l’assessorato regionale Risorse agricole.

Leave a Response