Unione delle Valli Joniche, arriva il parere della Regione: l’elezione del vice presidente Scarcella è illegittima

L’elezione del vice presidente del Consiglio dell’Unione dei Comuni delle Valli Joniche dei peloritani, avvenuta due anni addietro, è illegittima. In questi termini si è espressa la Regione, alla quale si era rivolto il segretario dell’ente, Giuseppe Bartorilla. E proprio quest’ultimo ieri sera ha protocollato il parere assessoriale richiesto dal presidente dell’Unione il 18 febbraio in merito alla legittimità della delibera con la quale è stato eletto il vice presidente del Consiglio Melina Scarcella. Il segretario Bartorilla, subito dopo si è premurato di trasmettere il documento a tutti i sindaci e consiglieri della stessa Unione per le opportune valutazioni e determinazioni. Nel merito Bartorilla ha tenuto ad evidenziare che l’Assessorato regionale alle Autonomie locali ha accertato, in maniera ” incontrovertibile”, che la deliberazione numero 4 del 20 febbraio 2014 (quella dell’elezione di Scarcella) risulta essere illegittima. Spetta ora al Consiglio dell’Unione valutare ed adottare ogni determinazione in merito.
Adesso bisognerà capire qual è la procedura da seguire per rimuovere l’illegittimità accertata, in quanto si rischia di generare confusione ai non addetti ai lavori. Intanto per questa sera è in programma il Consiglio dell’Unione con all’ordine del giorno l’elezione del presidente, in seguito alle dimissioni di Fabio Orlando, presentate lo scorso ottobre. Non è improbabile che la seduta vada deserta, come lo scorso 15 febbraio, in attesa che si chiarisca la situazione definitivamente.

Leave a Response