S. Teresa. Venerdì l’intitolazione di una via a Maurizio Cicala

S. TERESA – “Il ruolo di un’amministrazione è anche quello di valorizzare i propri ‘figli’ che hanno lasciato un ricordo indelebile nella comunità”. Il vicesindaco Danilo Lo Giudice spiega perché l’Amministrazione comunale ha deciso di intitolare una via a Maurizio Cicala, sportivo e dipendente comunale, scomparso prematuramente in un incidente stradale nel 2003. Aveva 39 anni. “Al di là dell’affetto personale che mi legava a lui – aggiunge Lo Giudice – Maurizio è stato un dipendente comunale e uno sportivo apprezzato in tutto il comprensorio e siamo orgogliosi di tener vivo il suo ricordo, condividendo questo momento con la famiglia, che ringrazio per la disponibilità, e con tutta la comunità”. La cerimonia è stata fissata per venerdì 26 febbraio, alle ore 17. Non una data qualsiasi: il 26 febbraio sarebbe stato il giorno del compleanno di Maurizio Cicala. Nell’occasione sarà scoperta una targa che porta il suo nome sulla via in zona Ciumaredda-Porto Salvo, in prossimità della via Manzoni dietro FF.SS., dove Cicala ha vissuto con la moglie Tindara e i due figli Cosimo e Chiara, che saranno presenti alla cerimonia. Cicala nel comprensorio jonico era conosciuto per le sue doti sportive di calciatore, che l’hanno visto protagonista nelle giovanili del Savoca e in altre realtà calcistiche quali Misserio, Casalvecchio, Sant’Alessio, fino ad approdare nei primi anni ’90 nell’Inter Club Santa Teresa, dove ha disputato il campionato di Promozione per poi passare nell’altra squadra cittadina, lo Sportinsieme, dove ha militato fino al 1998.

Leave a Response