Alì. E’ iniziato oggi l’anno giubilare parrocchiale concesso da Papa Francesco

ALI’ – Si è aperto oggi, in occasione dell’Ottava di S. Agata, l’anno giubilare parrocchiale, così come previsto dal decreto emesso dalla Penitenzieria Apostolica della Santa Sede il 5 febbraio scorso, giornata dei festeggiamenti solenni in onore della Santa Patrona. Nell’occasione padre Vincenzo D’Arrigo, durante l’omelia, aveva parlato di “miracolo di S. Agata” per annunciare l’evento concesso da Papa Francesco alla comunità parrocchiale aliese. La notizia di questo “evento storico” era stata anticipato dal suono a festa dalle campane delle chiese aliesi e successivamente diffusa sui social network e sul sito parrocchiale. Il Giubileo parrocchiale è stato concesso per festeggiare i 450 anni di fondazione della Chiesa Madre e per gli 890 anni dell’arrivo delle Reliquie e quindi del Patrocinio di S. Agata. “E’ un evento straordinario, che dà grande onore alla nostra Chiesa e alla nostra Comunità – ha commentato Padre Vincenzo -, un evento legato alle nostre radici di aliesi e cristiani, un evento importante che può essere inteso anche per rafforzare il nostro essere aliesi devoti di S. Agata, un legame vissuto e tramandato a noi dai nostri padri che hanno accolto le reliquie dalla Santa”. L’Anno del Giubileo Parrocchiale si concluderà il 12 febbraio del 2017. Durante l’Anno di Grazia ciascun fedele potrà lucrare l’indulgenza plenaria per sé e in suffragio dei propri defunti. L’indulgenza plenaria potrà essere ottenuta secondo le disposizioni della Chiesa. “Questo evento – ha concluso padre Vincenzo – non è rivolto solo agli aliesi ma riguarda tutta la Diocesi”. (Nella foto il seicentesco Duomo di Alì)

Leave a Response