Alì Terme. Al via la riqualificazione del lungomare

ALI’ TERME – Ha avuto inizio il piano di riqualificazione del lungomare lato monte che interessa il tratto di circa due chilometri compreso tra via S. Lucia e piazza Morano. Stando al cronoprogramma, la ditta che si è aggiudicato l’appalto dovrà consegnare i lavori entro la fine di febbraio. ”Si tratta di un intervento importante per Alì Terme – dice il vicesindaco Pietro Caminiti – perché riguarda un’area strategica per l’accoglienza turistio-termale. Ovviamente non andremo a rilanciare il settore ai livelli più alti ridando un nuovo look alla strada marina ma ritengo – aggiunge – che con quest’opera, comunque, abbiamo aggiunto un altro tassello per sperare di rioccupare in tempi relativamente brevi il ruolo che il paese merita di rivestire nel comprensorio ionico. Dagli anni ’80-’90 – spiega il vicesindaco – c’è stato un lento ma irreversibile calo delle presenze che, peraltro, ha interessato anche molti altri Comuni termali siciliani, ma che adesso bisogna assolutamente recuperare per dare una speranza in più alle nuove generazioni. Nostro compito è quello di rendere innanzitutto gradevole il paese urbanisticamente e migliorarlo anche sotto l’aspetto dei servizi. Poi devono essere i privati a dare il loro contributo realizzando strutture ricettive che siano all’altezza delle nuove esigenze del mercato e trovare nuove strategie. Insomma – conclude Caminiti – stiamo facendo la nostra parte”. I lavori appena iniziati sul lungomare, all’altezza di piazza Morano, sono stati finanziati dalla Comunità europea e avranno un costo complessivo di 707 mila 393,54 euro, di cui 695 mila 526,88 euro quale prezzo globale posto a basa d’asta e 11 mila 868,66 per oneri di sicurezza. Il progetto prevede l’abbattimento delle barriere architettoniche, il miglioramento dei percorsi urbani per l’ottimizzazione della fruizione integrata delle aree termali, del mare e dei siti di particolare interesse religioso. Il Comune ha cofinanziato l’opera con 91 mila euro, soldi che ha chiesto alla Cassa depositi e prestiti e che saranno restituiti in 15 anni con 30 rate semestrali. Previsti percorsi attrezzati con tecnologia Loges per favorire un agevole e sicuro transito ai portatori di handicap visivo. Sul lungomare sarà pure attivato un impianto digitale d’informazione turistica con l’utilizzo di un ”Totem Touchscreen”. I marciapiedi verranno rivestiti con pietra calcarea dura e grigio rosato.

 

Leave a Response