Area dello Stretto al centro della riforma delle Autorità portuali

“Ad un passo dall’ufficialità della riforma delle Autorità Portuali, torno a ribadire l’assoluta necessità di lasciar perdere il giochino delle poltrone e valorizzare le peculiarità uniche che presenta una zona come lo Stretto di Messina”. E’ stata questa la dichiarazione di Francesco D’Uva, PortaVoce alla Camera del MoVimento5 Stelle, che è tornato a sottolineare l’impegno portato avanti dal MoVimento sia a Palermo che a Roma. “Insieme ad altri 43 parlamentari 5 Stelle – ha ricordato D’Uva – siamo stati i primi a presentare una lettera indirizzata direttamente al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti per chiedere che l’Area dello Stretto divenisse, senza se e senza ma, il fulcro di un’Autorità Portuale unica. Nessun accorpamento con Gioia Tauro o con Catania, poiché questo rappresenterebbe una scelta nociva, insensata ed illogica, uno smacco per tutti i cittadini messinesi e calabresi che da anni vivono sulla propria pelle i disagi causati da disservizi di trasporto, oltre che dalle scellerate azioni di Trenitalia. Le città di Messina e di Reggio Calabria devono coordinarsi e rispettare quello che il territorio comune di cui fanno parte, l’Area dello Stretto, offre loro in termini di opportunità, continuità e sviluppo”.

Leave a Response