Allerta meteo in Sicilia

L’ondata di maltempo, dopo aver colpito nord e centro Italia con abbondanti precipitazioni ed ingenti danni (nel basso Lazio si contano anche 3 morti), si sposta sulle regioni meridionali ed insulari. In Sicilia, infatti, la protezione civile ha diramato l’allerta rossa per la giornata di domani, giovedì 15 ottobre. Previsti fortissimi temporali, intense raffiche di vento ed abbondante attività elettrica. Per precauzione, nella città di Messina, le scuole di ogni ordine e grado resteranno chiuse, almeno per la giornata di domani. Il sindaco, Renato Accorinti, ha disposto anche la chiusura dell’ateneo messinese, comprese le sedi decentrate. Stessa ordinanza è stata diramata ad Alí Terme e Taormina. Il maltempo, nella riviera jonica, lo scorso sabato ha già causato numerosi danni, in modo particolare ad Antillo e Furci Siculo, dove i torrenti Pagliara e Savoca hanno rotto gli argini. La viabilità è andata in tilt. Allagamenti, misti a colate di fango, si sono verificati sul lungomare e sulla centrale via IV Novembre a Furci, la passerella che collega la cittadina jonica alla vicina Roccalumera ha subito ingenti danni. A Santa Teresa di Riva, invece, allagamenti nella parte alta di via Sparagoná, la SP23 per Misserio è franata, così come la strada nella frazione furcese di Calcare. Ad Antillo, infine, ingenti danni si sono registrati nelle frazioni Cicala e Canigliari con alcune famiglie evacuate dalle loro abitazioni. Inoltre, sull’autostrada A18 all’altezza di Letojanni, insiste una imponente frana che impedisce il transito nella corsia lato monte. Insomma, in queste prime settimane di ottobre il maltempo ha provocato ingenti danni. Per domani, come già detto, la protezione civile ha diramato l’allerta meteo. Cittadini ed amministratori sono col fiato sospeso. Cosa dobbiamo aspettarci da questa nuova e violenta ondata di piogge?

Leave a Response