S. Teresa Riva. In quattro fanno una rapina in banca, fuggono in auto che si schianta contro un palo e prende fuoco. Arrestati dai carabinieri.

S. TERESA DI RIVA – Scene da Far West questo pomerggio per una rapina ai danni della Banca per lo Sviluppo della cooperativa di credito di S. Teresa, i cui locali si trovano nel quartiere Bucalo, conclusasi con l’arresto di quattro giovani malviventi di Catania, che avevano arraffato circa 90 mila euro che si sono fatti consegnare dagli impiegati sotto la minaccia di un taglierino. Il colpo sembrava fosse andato a buon fine ma i rapinatori non avevano calcolato di dover fare i conti con i carabinieri, chiamati da alcuni cittadini mentre erano intenti a svuotare le casse. Dentro l’istituto di credito sono entrati in tre, mentre un quarto malvivente aspettava in macchina Si erano allontanati a bordo della propria auto, una Fiat Punto, in direzione S. Alessio e si sono ritrovati alle calcagna i carabinieri della stazione di S. Teresa. Ne è seguito uno spettacolare inseguimento, iniziato sul lungomare di S. Teresa di Riva, e conclusosi lungo la via Mantineo, la strada provinciale 12 che da S. Alessio conduce alla frazione di Scifì di Forza d’Agrò. In una delle curve l’auto si è schiantata ed ha preso fuoco. I quattro rapinatori sono stati arrestati e il bottino recuperato. Uno di loro è rimasto ferito in seguito all’incidente, ma nulla di grave. E’ stato soccorso dai sanitari del 118 di S. Teresa di Riva. Per spegnere le fiamme dell’auto utilizzata per il colpo sono intervenuti i Vigili del fuoco di Letojanni.

Leave a Response