Savoca, cala il sipario sulla festa di Santa Lucia

È calato il sipario sui solenni festeggiamenti in onore di Santa Lucia, patrona di Savoca, che nel piccolo borgo collinare viene celebrata la seconda domenica di agosto. La festa aveva preso il via nel pomeriggio di sabato, quando sul suggestivo sagrato della chiesa di San Michele, si è svolto il passaggio della palma dalla bambina che ha impersonato la martire siracusana nel 2014, Rachele Siligato, a quella di quest’anno, la piccola Cristina Nicita. Successivamente, in piazza Fossia e nelle vie limitrofe, si svolta la prova ufficiale della Lucia. Alle 21, da contrada Gazzani, ha preso il via la fiaccolata con il simulacro ligneo di Santa Lucia. Il corteo si è concluso nella chiesa di San Nicolò, conosciuta dai savocesi come di Santa Lucia, dove padre Agostino Giacalone ha officiato una Santa Messa. Domenica, giorno della festa, nel corso della mattinata sono state celebrate numerose Sante messe. Nel pomeriggio, alle 19, ha preso il via la rappresentazione vivente del martirio della Patrona. Protagonista è stata la “Lucia”, una bambina fra i 7 e gli 8 anni la quale, issata sulle spalle di un portatore, viene tentata per tutta la durata della processione da “U Diavulazzu”, il quale ha indossato la sua terrificante maschera, risalente al Cinquecento, ed ha agitato, esibendosi in bizzarri balletti, il suo forcone rosso. Altri personaggi che hanno animato la scena sono stati i cosiddetti “Giudei”. Il corteo, dopo aver percorso le strette viuzze di Savoca, si è concluso il piazza Fossia dove si è svolto il trionfo della Lucia. All’arrivo, infatti, la corda che cingeva i fianchi della bambina per tutta la durata della processione è stata spezzata, i “Giudei” e “U Diavulazzu” sono scappati via, a testimonianza della vittoria del bene sul male. Scroscianti applausi da parte dei tantissimi visitatori presenti ieri nel piccolo borgo medievale. In serata, alle 21.30, nella chiesa di San Nicolò, è stata celebrata una solenne funzione Eucaristica. Ha presieduto padre Agostino Giacalone ed ha animato la locale corale. Alle 22.30, fra le note della banda musicale, le invocazioni dei devoti e i fuochi d’artificio, il prezioso simulacro argenteo di Santa Lucia è uscito dalla sua chiesa per dare inizio alla solenne processione lungo le vie del paese. In piazza Fossia, poco prima del rientro, si è svolta la tradizionale consegna della collana dalla bambina che ha impersonato la Santa alla statua della Patrona. Successivamente la processione ha fatto rientro in chiesa. Infine, uno spettacolo pirotecnico ha fatto calare il sipario sull’edizione 2015 della festa in onore di Santa Lucia, patrona di Savoca.

FRANCESCO GABERSCEK

Leave a Response