S. Teresa. Penuria estiva d’acqua, il sindaco ne limita l’uso

S. TERESA. Ordinanza del primo cittadino Cateno De Luca per contrastare la penuria d’acqua estiva. Il provvedimento firmato dal sindaco vieta, sull’intero territorio comunale, di utilizzare l’acqua potabile per annaffiare orti e giardini privati, irrigare i campi, lavare le autovetture, lavare spazi privati, riempire vasche e piscine. Dal divieto viene esclusa l’acqua proveniente da pozzi privati, quella utilizzata dei gestori degli impianti di autolavaggio, quella per usi zootecnici, industriali e artigianali e per le attività autorizzate. Agli agenti di polizia municipale è stato affidato il compito di vigilare affinché venga rispettata l’ordinanza. Le sanzioni amministrative pecuniarie, in caso di inosservanza, vanno da un minimo di 25 euro ad un massimo di 500 euro. Il sindaco De Luca ha spiegato che nel periodo estivo viene normalmente rilevata una sensibile riduzione della portata dei pozzi che alimentano i serbatoi d’accumulo del civico acquedotto e che l’andamento stagione impone il rigoroso contenimento del consumo d’acqua e la sua limitazione agli usi consentiti.

Leave a Response