Nasce “Taormina Libera”, gruppo a sostegno dell’amministrazione Giardina

TAORMINA – Cambia la geografia dell’aula consiliare. Dopo il rimpasto nella Giunta del sindaco Eligio Giardina sta avvenendo una rimodulazione dei gruppi consiliari. L’ assessore e consigliere comunale, Gaetano Carella, ha preso le distanze distaccandosi formalmente da “Taormina Futura”. Una decisione figlia delle polemiche scaturite in seguito alla nomina dei nuovi assessori.  Il gruppo che fa riferimento a Bruno De Vita non era d’accordo sul nome di Carella quale rappresentante di Taormina Futura in Giunta. Da qui la scissione: Taormina Futura, rappresentata in aula dal consigliere Enza De Luna, assume una posizione indipendente e Gatano Carella rimane a fianco dell’amministrazione Giardina confluendo nel nuovo gruppo politico “Taormina Libera” che sarà rappresentato in Consiglio comunale da Gaetano Cucinotta, Franco Pizzolo e dallo stesso Gaetano Carella. La nascita questo nuovo soggetto politico ha ricevuto il pieno appoggio del gruppo politico rappresentato dal Coordinatore Stefano Loria e dal ex assessore al bilancio  Andrea Carpita. “La scelta del Consigliere ed Assessore Carella di dar vita ad un nuovo soggetto politico – si legge in una nota di Taormina Libera – è pienamente coerente con la volontà e necessità di garantire continuità e stabilità all’attuale Amministrazione comunale, i cui risultati ed effetti benefici per la collettività – conseguiti, non senza sacrifici, in un momento di grandissima difficoltà e fragilità finanziaria dell’Ente – verrebbero indubbiamente compromessi, qualora venisse meno l’unità e la compattezza delle forze politiche che, sulla base del consenso elettorale ricevuto nel 2013, hanno assunto l’impegno del governo cittadino”.  Una decisione sofferta e meditata quella di Gaetano Carella ma dettata “dal convincimento che l’efficienza dell’azione politica ed amministrativa possa essere garantita soltanto dalla stabilità e dalla continuità delle scelte – sottolinea l’assessore – e non già dalla ricerca affannosa, ed a tutti i costi, di una sintesi tra i vari dissensi interni, sovente espressione di meri interessi particolari, incuranti del bene della comunità”.

 

Nella foto: Cucinotta, Carella, Pizzolo

Leave a Response