A Roccafiorita le sacre reliquie di San Filippo

Tutto pronto a Roccafiorita per l’arrivo delle sacre reliquie di San Filippo, provenienti dalla chiesa Reale Abbazia di Agira. Un momento storico per il piccolo centro che sorge alle pendici del monte Kalfa. La parrocchia, guidata da padre Paolino Malambo, ha stilato un ricco programma di appuntamenti, previsti per domenica 28 giugno, giorno in cui sarà celebrata l’Ottava in onore del Santo siriano. Alle 7, il paese sarà svegliato dallo sparo di alcuni colpi di mortaretto e dallo scampanio delle campane di tutte le chiese, che annunceranno a tutta la comunità l’inizio dell’intensa giornata di festa. Alle 9, il corpo bandistico “Vincenzo Bellini” di Limina sfilerà lungo le vie del paese. Alle 9.45, le autorità religiose, civili e militari, insieme a tutto il popolo di Roccafiorita, si recheranno all’ingresso del paese dove, alle 10, è previsto l’arrivo delle braccia e del busto reliquiario di San Filippo. Le sacre reliquie saranno accompagnate in processione fino alla chiesa dell’Immacolata, dove alle 11 sarà officiata una Santa Messa. Celebrerà padre Giuseppe La Giusa, priore della chiesa Reale Abbazia di Agira. Al termine del sacro rito, alle 12, è in programma la solenne processione con l’antico simulacro di San Filippo lungo le vie di Roccafiorita. Prenderanno parte al corteo anche le reliquie. Nel pomeriggio, alle 17.30 e annunciato dallo sparo di un colpo a cannone, prenderà il via la caratteristica processione dell’Ottava. Il fercolo con il simulacro di San Filippo sarà condotto, di corsa, verso le limitrofe contrade di Calvario e Serro. Al rientro in paese, alle 19.30, le sacre reliquie del Santo, salutate da uno spettacolo pirotecnico, lasceranno Roccafiorita per fare ritorno nella chiesa Reale Abbazia di Agira. La processione con il simulacro di San Filippo proseguirà con il tradizionale “Giro dei miracoli”, per tutte le vie cittadine. Il rientro in chiesa è previsto per le 22.30. I fuochi artificiali, alle 23, faranno calare il sipario sui solenni festeggiamenti in onore di San Filippo che, quest’anno, saranno impreziositi dalla presenza delle sacre reliquie provenienti da Agira.

FRANCESCO GABERSCEK

Leave a Response