Casalvecchio Siculo, terminata la storica visita della statua della Madonna del Tindari

Si è conclusa a Casalvecchio Siculo la storica visita del venerato simulacro della Madonna del Tindari. L’effige, proveniente dal suo santuario, è giunta nel piccolo centro collinare nel pomeriggio di venerdì 15 maggio. tantissimi i fedeli, provenienti anche da altri paesi del comprensorio jonico, che si sono radunati all’ingresso del paese per dare il loro benvenuto alla statua di Maria SS del Tindari. Presenti, oltre all’arciprete di Casalvecchio, Agostino Giacalone, anche i rappresentanti delle locali confraternite di San Teodoro e della SS Annunziata, oltre ad alcuni gruppi di preghiera. In processione, la sacra immagine della Madonna è stata accompagnata nella chiesa dedicata a Sant’Onofrio. Nel corso della settimana di permanenza, a Casalvecchio Siculo, dell’effige di Maria SS del Tindari, si sono svolte numerose funzioni religiose e non solo. Il simulacro, infatti, è stato portato in pellegrinaggio anche nel vicino centro di Gallodoro. Venerdì scorso, infine, le celebrazioni conclusive. Alle 18, nella chiesa di Sant’Onofrio, don Agostino Giacalone, ha officiato una Santa Messa solenne animata dalla locale corale. Terminato il sacro rito, ha preso il via la processione della statua lignea della Madonna del Tindari lungo le vie del paese. Presente, oltre al sindaco di Casalvecchio Siculo, Marco Saetti, anche Sebastiano Foti, primo cittadino di Furci Siculo e l’assessore Nunziella Mazzullo in rappresentanza dell’amministrazione comunale di Roccafiorita. Al corteo religioso, accompagnato dalle note del locale corpo bandistico, hanno preso parte tantissimi fedeli che hanno, così, omaggiato la Vergine. In serata il suggestivo rientro in chiesa. Il venerato simulacro della Madonna ha lasciato Casalvecchio alle prime luci dell’alba dello scorso sabato. Dopo la Messa delle 6, i fedeli casalvetini hanno salutato la statua che ha fatto rientro nel suo santuario. Un momento storico, vissuto con ardente fede da tutta la comunità parrocchiale. Padre Giacalone ha ringraziato quanti, a vario titolo, si sono spesi per la realizzazione di questo importante e significativo evento.

FRANCESCO GABERSCEK

Leave a Response