Mongiuffi Melia, iniziati i festeggiamenti per la Madonna della Libera

Hanno preso il via nel piccolo centro di Mongiuffi Melia, nella valle del Chiodaro, i solenni festeggiamenti in onore della Madonna della Libera. Mercoledì 13 maggio, come tradizione vuole, la statua della Vergine è stata traslata dalla chiesa parrocchiale di Melia, intitolata a San Sebastiano, fino al santuario situato sul monte Mongilone. Accompagnata da numerosi devoti, provenienti anche dai paesi vicini, il simulacro della Madonna della Libera ha raggiunto, in processione, il santuario a Lei dedicato. Il culto della Vergine della Libera ha origini antiche. La statua, infatti, venne scolpita nel 1894 da Francesco Lo Turco, artista del vicino paese di Gallodoro, mentre il quadro raffigurante la Madonna, anteriore alla data di realizzazione del simulacro, è una copia dell’originale che si trova nel santuario di Santa Maria della Libera a Rodi Garganico, in provincia di Foggia, in Puglia. Secondo la tradizione, il quadro fu trovato, sulle spiagge pugliesi, dopo la caduta di Costantinopoli in mano ai turchi, per cui l’origine del quadro sarebbe Bizantina. La devozione popolare è particolarmente sentita. Moltissimi, infatti, mercoledì 13 maggio hanno tirato le funi della vara della Madonna della Libera per condurla fino al santuario, nel quale resterà fino alla prima domenica di luglio, quando è in programma l’annuale festa. Nel corso di questo periodo, nel fine settimana, saranno celebrate, nel santuario sito sul monte Mongilone, numerose Sante Messe, al termine delle quali i fedeli avranno modo di omaggiare la statua di Santa Maria della Libera, che sarù posta su di un piedistallo dietro l’altare maggiore. Numerosi saranno i fedeli che si recheranno nel santuario per venerare la Madonna e baciare la statua. Come già detto, i solenni festeggiamenti avranno luogo dal primo venerdì al primo lunedì del mese di luglio. Caratteristica sarà la processione con il venerato simulacro della Madonna della Libera per le campagne circostanti il santuario, in programma sabato sera. Per questa particolare e sentita occasione, arriveranno a Melia e sul monte Mongilone tantissimi fedeli e pellegrini che esprimeranno la loro devozione a Santa Maria della Libera. La festa in onore della Madonna della Libera, quest’anno, si svolgerà dal 3 al 6 luglio.

FRANCESCO GABERSCEK

Leave a Response