S. Teresa. Promozione in B1 sempre più vicina: l’Effe Volley vince 3-0 sull’Hobbit Catania

Passa sul velluto l’Effe Volley in quel di Catania contro il Team Hobbit. Santateresine determinatissime che hanno lasciato alle padroni di casa soltanto  33 punti in tre set a dimostrazione della alta concentrazione e della voglia di portare a termine il lavoro di una intera stagione fatta di sacrifici, sudore e centinaia di allenamenti. Merito alle giocatrici ed allo staff tecnico guidato dall’allenatore Claudio Mantarro e dal Dg Natale Rigano che in questi mesi non hanno lasciato nulla al caso. In fase iniziale solita formazione con Mucciola in regia , Saporito opposta, Lo Re e Casale di banda, Bilardi  e Composto centrali con Scalise  libero. Sin dall’inizio si è’ visto chiaro che il gap tecnico e motivazionale tra le due squadre era troppo marcato. Il primo set è’ volato via subito passando dallo 0-6 al 4-16 per chiudersi sul 10-25. Sul 5-21 Andreea Serban prendeva il posto del capitano Sara Casale. Nel secondo set la musica non cambiava e si chiudeva sullo stesso punteggio. Sull’8-19 Floriana Cosentino prendeva il posto di Silvia Bilardi, mentre sul 9-21 Sharon Tracina’ sostituiva in regia Valeria Mucciola. Il terzo ed ultimo parziale faceva registrare sul tabellino un 13-25 altrettanto eloquente. Sull’11-20 Kareen Tracina’ faceva il suo ingresso sul parquet del Palaspedini in luogo di Ambra Composto. Alla fine una gara che si è’ rivelata poco più di un allenamento per una squadra, quelle dell’Effe Volley, che dimostra di aver superato il trauma della prima sconfitta stagionale scendendo in campo con le idee molto chiare e questo al di là del valore di un avversario che ormai non ha più nulla da chiedere al campionato essendo abbondantemente salvo. Ottimo il lavoro in battuta con le etnee in chiara difficoltà in fase ricettiva. In avanti tutte bene con una particolare devastante forza propulsiva dalle linee aeree centrali con Silvia Bilardi ed Ambra Composto in splendida forma. Top scorrer con venti punti Graziella Lo Re distintasi sia in fase offensiva che in battuta e difesa. Sempre puntuali le bocche di fuoco laterali Sara Casale e Verdiana Saporito. Precisa e sempre più matura Valeria Mucciola a distribuire il gioco al pari di Luana Scalise, quest’ultima nelle attività di ricezione e difesa. Un grosso applauso alle cosiddette seconde linee che si sono fatte trovare prontissime e che in questi mesi hanno collaborato in maniera decisiva alla crescita del gruppo lavorando in sordina lontano dalle telecamere. Il pensiero di tutti, squadra , società e tifosi è’ rivolto alla fine del campionato se si preannuncia fantastico con la B1 dietro l’angolo. A separare il team di S. Teresa dallo storico traguardo tre partite, basta vincerne due con qualsiasi punteggio  per avere la matematica certezza della promozione nella terza serie nazionale. Le prossime due gare interne saranno decisive contro due avversari ostici, il Cuore Reggio Calabria e la Noma S. Stefano, due compagini motivatissime alla ricerca della medaglia di bronzo che vale i play off promozione.

Leave a Response