Furci Siculo. Lutto cittadino per la tragica scomparsa di Giuseppe Campione

FURCI SICULO- Lutto cittadino a Furci Siculo nella giornata dei funerali di Giuseppe Campione, 48 anni, travolto e ucciso da un auto in corsa sulla strada provinciale per Linguaglossa, dove si era recato con alcuni amici per una gita in moto. Bandiere a mezz’asta sugli edifici comunali e saracinesche abbassate in segno di lutto. A partire dalle 16 e per tutta la durata delle cerimonia funebre gli esercizi commerciali interrompono le loro normali attività. Un’ordinanza sindacale vieta inoltre nelle vie e piazze adiacenti la zona in cui si svolge la cerimonia funebre le attività lavorative, ed in particolare quelle rumorose, che possono intralciare l’afflusso delle persone, le attività ludiche e ricreative e ogni altro comportamento che contrasti con il carattere luttuoso della cerimonia o con il decoro urbano. Intanto, emergono altri particolari sulla morte di Campione. Il quarantottenne era uscito domenica mattina in moto con altri due amici per un’escursione alle pendici dell’Etna. Intorno a mezzogiorno i tre motociclisti si erano accostati ai bordi della carreggiata per controllare le loro moto e riposarsi un po’ prima di intraprendere il viaggio di ritorno. All’improvviso da una stradina laterale è sbucata a forte velocità un auto che lo ha centrato in pieno. Oggi alle 16.30 i funerali nella chiesa Madonna del Rosario. Campione, dipendente  al Comune di Furci Siculo, era una persona stimata e apprezzata. L’intera comunità di Furci Siculo si è stretta intorno alla famiglia.

Leave a Response