Fiumedinisi in festa con la Madonna Annunziata

Sono entrati nel vivo ieri sera a Fiumedinisi, i solenni festeggiamenti in onore della Madonna Annunziata, patrona del piccolo centro collinare. Nonostante il tempo abbia fatto le bizze per buona parte del pomeriggio e della serata, le celebrazioni in programma si sono regolarmente svolte. Alle 15, infatti, ha preso il via il pellegrinaggio alla Nunziatella, piccola chiesa dedicata a Sant’Anna che sorge a metà strada fra Nizza di Sicilia e Fiumedinisi. Dopo la Santa Messa, i pellegrini hanno fatto rientro in paese, dove sono stati accolti dai rettori della confraternita SS Annunziata ed accompagnati processionalmente fino al santuario della Matrice. Qui, l’arciprete di Fiumedinisi, padre Daniele Femminò, ha officiato un funzione Eucaristica alla quale hanno preso parte anche dei gruppi di fedeli provenienti da Messina e dalla vicina provincia di Catania. Sul far della sera, sfidando una leggera pioggerellina abbattutasi sul piccolo centro nisano, dall’altare della Natività nella chiesa di San Pietro, hanno preso il via i tradizionali “Viaggi”, la suggestiva processione penitenziale in ginocchio alla quale prendono parte, da secoli, donne e uomini di Fiumedinisi. Il corteo, dopo aver percorso la via Umberto I, si è concluso nella chiesa madre dove, alcuni dei fedeli, hanno offerto, come segno di devozione, la propria candela alla Madonna Annunziata. Terminato l’antico rito dei “Viaggi”, l’arciprete è stato prelevato dalla canonica dai rettori dei confraternita ed accompagnato in processione fino al santuario della Matrice, dove sono stati celebrati i vespri solenni. Alla funzione, animata dalla corale di Fiumedinisi, ha preso parte un gran numero di fedeli che hanno affollato la chiesa madre. L’ultima processione della serata si è svolta nonostante la pioggia ed il vento. I protagonisti, questa volta, sono stati i devoti che trasportano in processione le statue della Madonna e dell’Arcangelo Gabriele. Il bacio, da parte dei fedeli, al reliquiario del capello della Vergine e la distribuzione del cotone benedetto hanno chiuso l’intensa giornata della vigilia. Oggi, solennità liturgica dell’Annunciazione del Signore, alle 11 è stata officiata, alla presenza delle autorità cittadine, con il testa il sindaco Alessandro Rasconà, la Santa Messa solenne. La funzione doveva essere celebrata dall’Arcivescovo di Messina, Monsignor Calogero La Piana. Quest’ultimo, però, a causa delle intemperie, non ha potuto raggiungere Fiumedinisi. Il Presule, infatti, si trovava alle isole Eolie. I collegamenti marittimi, a causa del forte vento, sono stati interrotti. La Piana celebrerà una Santa Messa, nel santuario della Matrice, oggi pomeriggio, prima della solenne processione dei simulacri lungo le vie cittadine.

NEL TG90 DI OGGI, MERCOLEDI’ 25 MARZO, AMPIO SERVIZIO SULLA VIGILIA CON LE IMMAGINI PIU’ BELLE E SUGGESTIVE DEI “VIAGGI”

FRANCESCO GABERSCEK

Leave a Response