Ferrovie, il 25 marzo sciopero di 8 ore e manifestazione regionale a Messina

MESSINA – Il futuro delle ferrovie in Sicilia con i continui disservizi patiti dai viaggiatori, la vertenza del traghettamento dello Stretto contro il taglio dei treni a lunga percorrenza e merci in vista dello sciopero di otto ore proclamato per il prossimo 25 marzo e la grande manifestazione che si terrà lo stesso giorno a Messina alle ore 9,30 nella sede della Prefettura e alle ore 11 con un assemblea nella sede del Palacultura estesa a tutta la cittadinanza e organizzata da Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Fast Ferrovie e Ugl Trasporti. Saranno i temi principali al centro del direttivo regionale dei lavoratori delle Ferrovie della Fit Cisl che si riunirà domani dalle ore 10 a Palermo nella sede della Federazione Trasporti in via Roma 115. Parteciperanno il coordinatore nazionale delle Ferrovie della Fit Cisl Gaetano Riccio, il segretario Cisl Sicilia Mimmo Milazzo e il segretario Fit Cisl Ferrovie Mimmo Perrone. Sarà un occasione per fare il punto delle iniziative dei sindacati a partire dalla manifestazione unitaria di giorno 25 alle ore 9,30, alla quale prenderanno parte oltre 800 manifestanti, “contro i tagli dei treni a lunga percorrenza e merci e la riduzione dei servizi di traghettamento sullo Stretto” ribadiscono Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Fast Ferrovie e Ugl Trasporti. Lo stesso giorno, subito dopo, alle 11 si riunirà l’assemblea dei lavoratori delle ferrovie e dell’indotto di tutta la Sicilia, presso il Palacultura a Messina, estesa a tutta la cittadinanza e ai comitati pendolari, che vedrà gli interventi dei segretari confederali e di categoria regionali e provinciali.

Leave a Response