S. Teresa. Rifiuti ingombranti, l’amministrazione interviene per la bonifica ma invita al rispetto delle regole

S. Teresa. Il lungomare di Santa Teresa di Riva è stato ripulito da materessi, resti di mobilio, suppellettili vari che giacevano accanto ai cassonetti. “Chissà per quanto tempo durerà- si chiedono i santateresini-  considerato che non è il primo caso di abbandono di rifiuti ingombrati anche in pieno centro”. Un quadretto increscioso che ha sollevato l’indignazione di numerosi cittadini, anche attraverso i social network. Eppure le regole esistono. “Solo che qualche incivile non le osserva”, sbottano i residenti. Viene quindi rispolverato l’avviso del Comune, con il quale si spiega che «è possibile depositare i beni ingombranti accanto ai cassonetti nella giornata di venerdì, da mezzogiorno alle 14. In alternativa i rifiuti ingombrati possono essere portati al centro comunale di raccolta che sorge a Calcare (frazione del limitrofo Comune di Furci) dal lunedì al sabato, dalle 6 alle 19. E, va specificato, non comporta alcun esborso per l’utente. C’è infine la possibilità di concordare il ritiro a domicilio, telefonando al Comune. “Ma evidentemente – è il coro unanime dei santateresini – c’è chi se ne infischia e, contro ogni regola, deturpa l’ambiente e il decoro urbano”. Il presidente del Consiglio comunale, Danilo lo Giudice, si è fatto carico di risolvere la questione rispondendo agli appelli dei cittadini  “e in un paio d’ore – fa notare – l’area è stata bonificata. Resta comunque il gesto, da stigmatizzare, che certamente non è tollerabile in una società che si definisce civile”.

Leave a Response