Roccalumera. L’Unione dei Comuni delle Valli joniche a fianco dei giovani: nasce Eurodesk

ROCCALUMERA – Un focus sulle prospettive europee a supporto dei giovani, allo scopo di informare i ragazzi sulle opportunità che derivano dall’Europa. E’ questo l’ambizioso obiettivo del convegno “Prospettive Europee per i Giovani organizzato dall’Unione dei Comuni delle Valli Joniche dei Peloritani e che si svolgerà domani alle ore 10,00 all’Antica Filanda di Roccalumera. L’incontro, vede la partecipazione di illustri relatori: il Direttore dell’Agenzia Nazionale per i Giovani, Giacomo D’Arrigo, il Presidente di Europdesk Italy, Ramon Magi, ed esperti della tematica trattata, e cercherà di fornire loro gli strumenti utili per il ricorso ai programmi Europei di mobilità giovanile. Durante il convegno verrà presentato ufficialmente lo Sportello Eurodesk attivato presso l’Unione dei Comuni. Si tratta di una struttura del programma comunitario Erasmus Plus dedicata all’informazione, alla promozione e all’orientamento sui programmi in favore dei giovani promossi dall’Unione europea e dal Consiglio d’Europa. Realizzata con il supporto della Commissione Europea e dell’Agenzia Nazionale per i Giovani, Eurodesk opera per favorire l’accesso dei giovani alle opportunità offerte dai programmi europei in diversi settori, in particolare: mobilità internazionale, cultura, formazione formale e non formale, lavoro, volontariato. I principali destinatari dei servizi erogati dai Punti Locali Eurodesk italiani sono i giovani: studenti delle scuole e delle università, giovani ricercatori, giovani in cerca di prima occupazione. L’Unione dei Comuni delle Valli Joniche dei Peloritani, su iniziativa del Presidente Domenico Prestipino, si è fatta promotrice di questa ambiziosa iniziativa allo scopo di venire incontro alle esigenze del variegato universo giovanile del comprensorio Jonico, e per fornire gli strumenti di informazione e il rafforzamento della partecipazione giovanile. Il Presidente dell’Unione Domenico Prestipino, ha espresso grande soddisfazione e si è detto entusiasta dell’iniziativa definendola, “una opportunità da non perdere, questa è una finestra sull’Europa a cui a tutti i giovani conviene affacciarsi, anche per semplice curiosità”.

Leave a Response