Taormina. Tragico incidente sul lavoro: operaio muore cadendo da un capannone

TAORMINA- Un volo di circa cinque metri è costato la vita ad un operaio taorminese. Vincenzo Di Stefano, 60 anni, dipendente di una impresa di movimento terra, era impegnato nelle attività di pulizia del tetto di un capannone dalla cenere lavica in un noto centro di rivendita auto nella frazione Trappitello di Taormina. Un intervento come tanti altri che però si è rivelato fatale per l’operaio che si è schiantato al suolo in seguito all’improvvisa rottura del lucernario. Le sue condizioni sono apparse subito gravi ai medici del 118 che lo hanno trasportato all’ospedale “San Vincenzo” di Taormina. Inutili i tentativi dei medici di rianimarlo: il sessantenne è morto in ospedale poco dopo. Lascia la moglie e cinque figli. La magistratura ha aperto un’inchiesta per chiarire l’esatta dinamica dell’accaduto. Al vaglio dei carabinieri della Compagnia di Taormina anche le condizioni di sicurezza del capannone e le attrezzature dell’operaio per capire se si è trattato di una tragica fatalità o se ci sono delle possibili responsabilità. Un’altra morte bianca colpisce il comprensorio taorminese, l’ultima solo qualche mese fa in una struttura ricettiva di Letojanni. Il tragico episodio ripropone la problematica della sicurezza sui luoghi di lavoro.

Leave a Response